tNotice Assistenza

Siamo qui quando hai bisogno di noi

Cosa è tNotice?

tNotice è la raccomandata elettronica che puoi utilizzare in molti modi, ad esempio per una disdetta contrattuale, per una intimazione ad adempiere, per un sollecito, per una comunicazione condominiale e per ogni altro atto diverso da quelli giudiziari e di violazione al codice delle strada. Non è una notifica, quindi non puoi utilizzarla per atti giudiziari o multe.

tNotice ha pieno valore legale.

È il primo strumento digitale a firma (“servizio elettronico di recapito certificato”), normativamente equivalente alla posta raccomandata e alla PEC , con in più il valore probatorio del contenuto della comunicazione inviata.

Si invia esattamente come una e-mail tramite l’applicazione Web (http://app.tnotice.com) ad un indirizzo e-mail normale o ad una PEC (posta elettronica certificata).

La ricezione è completamente gratuita, l’invio di una tNotice costa invece 1,5€ indipendentemente dall’entità degli allegati.

La prima è gratuita, la paghiamo noi. Per questo vi suggeriamo di provarla per capire meglio di cosa si tratti.


I limiti della Posta Raccomandata tradizionale

Storica è la sentenza 10021/2005 della Suprema Corte di Cassazione che ha sancito: “il mittente deve poter dimostrare in giudizio che quanto inserisce nella busta in fase di accettazione allo sportello – la comunicazione – è esattamente quanto il destinatario riceve in fase di consegna”.

Ringraziamo la Cassazione per affermare un principio di diritto dell’onere probatorio.

Una raccomandata tradizionale – dal costo di 4,5€ (fino a 20gr) con una maggiorazione di 0,95€ per la ricevuta di ritorno - dimostra unicamente la consegna di una busta “vuota”, a meno che non ci si rechi all’ufficio postale con un Notaio che faccia la copia conforme della comunicazione e che certifichi che l’originale è stato imbustato e spedito con raccomandata numero XYZ.

Quanto costa, dunque, tutto ciò?

ATTENZIONE: il Giudice è sempre un ruolo terzo e imparziale, quindi se il destinatario (e il suo avvocato) non eccepisce alla prima udienza di comparizione l’onere della prova a carico del mittente, il Giudice non potrà mai rilevarne un “vizio” che non sia d’ufficio, quindi eccepite l’esercizio del vostro diritto, questo non costa nulla.


I limiti di tNotice

Il limite di tNotice, in forza di legge, è anche la sua bellezza. Mai tNotice ti potrà recapitare una cartella esattoriale, un atto giudiziario o una multa al codice della strada.

Lo stabilisce la legge.

Quindi tNotice si utilizza per lo scambio di contratti, per disdette, per morosità, per sfratti, per la comunicazione di una vincita, per qualsiasi altro atto diverso.

Un altro limite di tNotice è meramente culturale: siamo abituati alla raccomandata tradizionale ed è difficile cambiare un’abitudine, ma in questo caso potremmo eliminare dalla nostra vita (o almeno ridurre) le interminabili attese in fila allo sportello per ritirare o spedire una raccomandata.

Sapendo che puoi ottenere lo stesso valore legale, ma con maggior valore probatorio, inviando una tNotice comodamente da casa o dall’ufficio, hai ancora voglia di andare a fare la fila all’ufficio postale?

Quanto vale il tuo tempo?


Cosa certifica tNotice?

tNotice certifica data e ora dell’invio, della ricezione, la firma per ricevuta e il contenuto della comunicazione.

Ricordiamo, a questo punto, l’art. 16, comma 6 della legge n. 2 del 28 gennaio 2009: “Le imprese costituite in forma societaria sono tenute a indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al registro delle imprese o analogo indirizzo di posta elettronica basato su tecnologie che certifichino data e ora dell’invio e della ricezione delle comunicazioni e l’integrità del contenuto delle stesse, garantendo l’interoperabilità con analoghi sistemi internazionali.

C’è bisogno di aggiungere altro?


Approfondimento sul valore legale di tNotice

tNotice è il primo processo di comunicazione a firma normativamente equivalente alla posta raccomandata tradizionale e alla PEC, ma con elementi che ne aggiungono valore probatorio in giudizio.

Per approfondire il valore legale di tNotice, vi suggeriamo di consultare le seguenti fonti:

  • art. 47 Codice Civile
  • art. 1335 Codice Civile
  • art. 1, co. 1-bis, D.Lgs. 82/2005 (CAD) modificato da D.Lgs 179/2016
  • art. 1, co. 1-ter, D.Lgs. 82/2005 (CAD) modificato da D.Lgs 179/2016
  • art. 3, n. 9, Reg. UE 910/2014 (eIDAS)
  • art. 3, n. 10, Reg. UE 910/2014 (eIDAS)
  • art. 3, n. 36, Reg. UE 910/2014 (eIDAS)
  • art. 25, co. 1, Reg. UE 910/2014 (eIDAS)
  • art. 43, co. 1, Reg. UE 910/2014 (eIDAS)
  • art. 44, co. 1, lett. c), Reg. UE 910/2014 (eIDAS)
  • art. 5, co. 3, D.P.C.M. 27/09/2012
  • Sup. Corte Cass. Sent. n. 10021/2005
  • Sup. Corte Cass. Sent. n. 4482/2015

Hai già trovato quello che desideri o vuoi saperne di più?

L'abbiamo realizzata molto più semplice di quello che pensi. Provala e non avrai più dubbi.

 

Assistenza Utenti